IL REGOLAMENTO

AMMISSIONE AL CONCORSO-ISCRIZIONE-FORMALITÀ DI CARATTERE GENERALE

1. Il Concorso Internazionale Benedetto Mazzacurati si svolgerà a Torino dal 27 settembre al 4 ottobre 2019. Tutte le prove si svolgeranno presso la Sala Concerti del Conservatorio “G. Verdi” di Torino, via Mazzini 11. La finale si terrà presso l’Auditorium RAI, Torino.    

2. Possono iscriversi al concorso violoncellisti di ogni nazionalità nati dopo il 1° settembre 1988

3. L’iscrizione si effettua inderogabilmente entro il 20 aprile 2019 inviando entro il suddetto termine la domanda di iscrizione nell’apposita sezione del sito:
www.mazzacuraticompetition.com compilata in ogni sua parte compresa e allegando ricevuta comprovante l’avvenuto pagamento di € 120 quale tassa di iscrizione e due fotografie recenti
Per ogni informazione scrivere a segreteria@concorsomazzacurati.it
- Il pagamento della tassa d’iscrizione deve essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:
Conservatorio “G.Verdi” via Mazzini 11 –Torino
Banca Cariparma SpA
IBAN IT15I0623001001000041027504
BIC CRPPIT2P120
causale da indicare: Concorso Mazzacurati
La tassa di scrizione non sarà rimborsata in alcun caso.
Nel modulo di iscrizione deve essere indicato il programma prescelto per le tre prove con la durata massima di ogni singolo brano e il link youtube o vimeo dove è stato caricato il video. Coloro che, a iscrizione avvenuta, non intendano più partecipare al Concorso, sono pregati di comunicarlo tempestivamente alla Segreteria del Concorso.

4. L’iscrizione al Concorso Internazionale Benedetto Mazzacurati di violoncello comporta l’implicita accettazione di tutte le norme del presente regolamento e delle decisioni della Giuria che sono inappellabili, pena l’esclusione dal Concorso stesso. In caso di reclami e contestazioni avrà valore il solo regolamento in lingua italiana.

5. I candidati devono presentarsi all’appello il giorno 26 settembre 2019 dalle ore 9.00 alle 19.00 presso il Conservatorio “G.Verdi” via Mazzini 11 Torino muniti del documento di identità, pena l’esclusione dal Concorso, e 1 copia di tutti gli spartiti del loro programma nell’edizione da essi usata. In caso di ritardo, causato da comprovati motivi di salute, di famiglia o di forza maggiore e purché non sia già iniziata la prova eliminatoria, i candidati potranno, a insindacabile giudizio della Direzione Artistica e della Giuria del Concorso, essere ammessi a sostenere la prova stessa. In tal caso occuperanno l’ultimo posto nell’ordine di esecuzione, stabilito secondo il seguente articolo 6, e tale posto manterranno nelle prove successive qualora siano ammessi a parteciparvi.

Non potranno partecipare alla presente edizione i vincitori del primo premio delle edizioni precedenti.

6. L’ordine di esecuzione dei candidati è determinato tramite sorteggio  e sarà rispettato per tutte le prove successive. Nella prova finale con l’Orchestra RAI l’ordine potrà subire modifiche per motivi di organizzazione del programma.

7. I candidati che, per qualsiasi motivo, si trovano a prendere parte al Concorso, regolarmente convocati, senza possedere tutti i requisiti richiesti dal presente regolamento, perdono immediatamente ogni diritto di partecipare al Concorso e a qualsiasi risarcimento.

8. II candidati, partecipanti al Concorso, devono rendersi reperibili per tutta la durata della competizione.

9. Tutti i candidati potranno avvalersi di un pianista collaboratore e dovranno farne richiesta nella domanda d’iscrizione. Le prove verranno fissate a partire dal giorno di inizio della semifinale  dalla Segreteria del concorso. Chi lo desidera può avvalersi di un proprio accompagnatore pianistico a proprie spese. I pianisti accompagnatori sono M°:
Federico Bosco-Monica Cattarossi-Giorgia Delorenzi-Valentina Messa-Stefano Musso-Andrea Steffenel-Sandro Zanchi

10. Ai candidati ammessi alla prima finale e per tutto il tempo che resteranno in gara sarà offerto l’alloggio in camera singola con trattamento di mezza pensione.

PROVE

11. La Giuria ha facoltà di interrompere la prova in qualsiasi momento e di richiedere l’esecuzione parziale del programma presentato come riascoltare i concorrenti qualora lo ritenga opportuno.

12. Il Concorso Internazionale Benedetto Mazzacurati prevede un’eliminatoria tramite video, una semifinale e due finali con orchestra. Tutte le prove sono aperte al pubblico e potranno essere trasmesse via streaming senza richiesta di alcun diritto da parte dei candidati.

13. Tutti i brani devono essere editi e i candidati devono suonare a memoria .Nella semifinale si può ripresentare la sonata scelta per il video.

14. I vincitori devono partecipare alla consegna dei premi pena la perdita del premio conseguito.

GIURIA-NORME PER LA VALUTAZIONE DEI CANDIDATI

15. La giuria sarà cosi composta: Enrico Dindo, Presidente-Ernesto Schiavi, Direttore Artistico dell’Orchestra Nazionale della RAI Torino, Asier Polo, Giovanni Sollima, Jens Peter Maintz, Frans Helmerson, Marco Zuccarini Direttore del Conservatorio di Torino. I membri della giuria sono designati dalla Direzione Artistica del Concorso. Collabora a tutte le operazioni della Giuria un Segretario designato dalla Direzione Artistica.

16. La partecipazione ai lavori della Giuria presuppone l’accettazione del regolamento del Concorso. I componenti della Giuria debbono astenersi dalla votazione e dalla discussione relative a quei candidati con i quali abbiano rapporti di parentela o con i quali abbiano avuto rapporti didattici nei due anni precedenti l’inizio del Concorso. All’atto dell’insediamento, ciascun componente la Giuria rilascia una dichiarazione sulla propria situazione personale nei confronti dei concorrenti in relazione a quanto sopra stabilito (gazzetta Ufficiale suppl.20/1/95 n.16 art.15/2c). Qualora un membro della Giuria non possa, per qualsiasi ragione, assistere integralmente allo svolgimento della prova di un candidato, deve astenersi dal votare per tutti i candidati della prova stessa.

17. Tutte le decisioni della Giuria sono insindacabili e verbalizzate dal Segretario responsabile della Giuria.

18. I diritti di ogni esecuzione, registrazione o ripresa del Concorso sono di proprietà del Concorso stesso. Eventuali incisioni discografiche, trasmissioni radiofoniche o televisive delle esecuzioni non danno diritto ad alcun compenso per gli esecutori.

 

PREMI

Primo Premio
€ 12.000- Diploma di Primo Classificato
Concerti
Unione Musicale di Torino
Accademia Internazionale di Pinerolo
Accademia Filarmonica Romana
Fondazione Musica Insieme Bologna
Orchestra Sinfonica di San Remo
CIDIM per il miglior italiano finalista
Pedana da concerto offerta dalla ditta Vox Lion di Trento

Secondo Premio
€ 7.000- Diploma di Secondo Classificato

Terzo premio
€  3.000- Diploma di Terzo Classificato

Premi Speciali
- € 1.000 Premio per il più giovane semifinalista italiano intitolato a Giovanni Camerana
- premio del Pubblico : 1 iPad
- premio per la migliore esecuzione di Mazzacurati € 500
- premio per la migliore esecuzione del concerto su segnalazione dell’Orchestra RAI € 500

A tutti i finalisti sarà consegnato un diploma. I partecipanti alla prima finale che non siano stati ammessi alla seconda possono richiedere un certificato.

N.B. La Direzione Artistica, in caso di necessità, si riserva di apportare eventuali modifiche al bando e non è responsabile in alcun caso in merito alle contrattazioni ed eventuali cancellazioni dei Concerti Premio.

scarica la versione pdf